Riuscire ad organizzare un trasloco è davvero importante perché gli oggetti e i mobili che si intendono spostare da un luogo ad un altro, devono arrivare in condizioni perfette. Quando si intende traslocare e affrontare lo spostamento di grandi elementi presenti all’interno delle abitazioni, o di qualsiasi altro luogo che deve essere lasciato, si deve tener conto di alcuni accorgimenti che vanno fatti prima di sposare qualsiasi oggetto in casa.

Trasloco “fai da te”:  da dove iniziare?

Lo stato d’animo è importantissimo ed è per questo motivo che non bisogna mai agire d’impulso e si deve sempre mantenere la calma. Il primo passo per riuscire a mantenersi lucidi e non dimenticare nulla durante un trasloco “fai da te”, è farsi un’idea generale sui costi che esso comporta.

È risaputo che durante gli anni il costo per questo tipo di servizio è aumentato, ma non è un dato allarmante poiché esistono aziende che porgono al cliente l’aiuto di un consulente che gli permetta di avere uno specchietto molto esaustivo sul costo e sulle eventuali pratiche burocratiche da compilare o presentare.

Questo tipo di servizio è possibile richiedere alla nostra azienda AZ Traslochi, così da riuscire ad essere informati sul tipo di trasloco e in che tempistica esso si possa effettuare. Riuscire a trasportare i propri beni è quindi una faccenda che non bisogna trascurare perché ogni piccolo oggetto, o ogni bene presente, deve essere conservato nella maniera esatta in modo tale da non subire modificazioni irreversibili.

Gli oggetti in casa devono essere sin da subito catalogati, ed è consigliabile non far confusione tra elementi che vanno dislocati in una determinata area della casa e altri che devono esser riposti in un luogo completamente differente.

Dividere la lista delle scatole per camere e contenuto, è quindi il consiglio più adeguato. Se ad esempio si inizia dalla camera da letto, bisogna annotare su un foglio gli scatoloni presenti, numerarli e dividerli in base al contenuto e alla stanza di riferimento.

Tipologie diverse di traslochi

I traslochi non sono tutti uguali, se si tratta di un’abitazione per uso privato, i mobili contenuti all’interno sono sicuramente differenti da quelli contenuti all’interno di un ufficio per uso professionale, è importante quindi capire che tipo di trasloco si sta per affrontare. Stessi accorgimenti si devono avere per i traslochi internazionali o nazionali, poiché hanno essi hanno tempi e garanzie differenti per i km in più che bisogna percorrere. Per poter effettuare un trasloco “fai da te” bisogna comunque tenere in conto che i costi non sono minimi, anche se con la nostra azienda è possibile trovare dei prezzi davvero economici.

Riuscendo ad ottenere un ottimo prezzo è anche più semplice organizzarsi il lavoro che si deve effettuare. Come detto in precedenza la catalogazione è davvero importante perché, quando i propri beni sono giunti nella loro nuova dimora, è più semplice disporre tutto negli ambienti ed è possibile scegliere gli scatoloni che abbiano all’interno il contenuto che si intende sistemare. Le scatole non devono esser scelte con leggerezza, poiché la grandezza deve variare in base agli oggetti che essi contengono.

Per un contenuto particolarmente pesante, gli scatoloni devono essere resistenti e senza maniglie così da esser trasportati facilmente. Data la notevole scelta di scatole, per il trasloco è opportuno acquistare un kit completo che abbia all’interno scatole di varie grandezze, del nastro adesivo idoneo e che non si stacchi dal cartone durante il trasporto, rotoli di cartone ondulato e dei pennarelli così da poter segnare al di fuori cosa ogni singolo scatolo contiene all’interno.

Materiali per traslocare in autonomia

Esistono diversi materiali che permettono di poter trasportare gli oggetti più delicati senza la paura che durante il trasporto possano rompersi, come la carta camoscina o il pluriball. La carta camoscina è una carta idonea per i materiali più fragili ed essa va inserita all’interno degli scatoloni così da assorbire gli urti dovuti allo spostamento durante il trasloco. Stessa finalità l’ha il pluriball, che è possibile trovarlo, o richiederlo, nelle grandezze che più si desiderano.

Questo materiale deve essere utilizzato sia come protezione, che per riempire gli scatoloni insieme ad altri materiali come il polistirolo. Sono materiali indispensabili per un trasloco “fai da te” poiché, se non si ha alle spalle l’esperienza adatta per questo tipo di spostamenti, questa tipologia di materiale, che sarà contenuto all’interno delle scatole, funge da protezione e non arreca danni.

Riuscire a trovare i materiali e gli accessori per un perfetto trasloco è indispensabile, ma soprattutto è importante riuscire a acquistare il kit che abbia un ottimo rapporto qualità prezzo. Per poter risparmiare tempo, ricevendo tutto il materiale direttamente in casa, o nel luogo più idoneo alle proprie necessità, e riuscire ad ottenere le grandezze giuste delle scatole o degli eventuali fogli di pluribal o carta camoscina, sarebbe l’ideale, infatti con un preventivo presso i nostri uffici o sul nostro sito, si riesce anche a capire in che tempi è possibile ricevere il kit richiesto e quanto dispendio economico esso comporta.

Dopo aver capito come si ci deve organizzare per trasportare i propri beni che verranno contenuti all’interno delle scatole, bisogna smontare l’arredamento.

Rimontaggio mobili “fai da te”

Paradossalmente riuscire a montare, ma soprattutto rimontare, un armadio o una cucina, non è affatto semplice e bisogna riuscire a ricordare il verso in cui le ante, e i componenti dei mobili devono essere rimontati. Le diverse parti dei mobili devono essere segnati e i componenti come pomelli, viti ecc, devono essere conservati all’interno di contenitori ben sigillati.

Alcuni dei mobili presentano però delle inserzioni davvero delicate come vetro o altri materiali che durante il trasloco, a causa di vibrazioni o urti, possono rompersi facilmente.

E’ opportuno tener conto della fragilità di questi mobili anche se si presentano con una struttura imponente, se essi vanno riposti in luoghi umidi bisogna avvolgerli all’interno di materiali isolanti che non lascino trapassare l’umidità o eventuali muffe.

Arrivati nella nuova destinazione però non sempre i mobili riescono ad essere assemblati facilmente e spesso devono esser modificati così da poterli utilizzare nella nuova abitazione. Con la nostra azienda tutto questo è possibile, infatti oltre smontare e rimontare i mobili, ci prendiamo carico dello smaltimento degli eventuali pezzi che sono avanzati durante il riadattamento.

Questi servizi sono davvero indispensabili e basta un semplice preventivo per avere sotto gli occhi un prezzo economico che permetta di poter affrontare un trasloco “fai da te”.

Quando si parla di questa tipologia di trasloco, si pensa che l’unico accorgimento che si deve avere è riuscire a smontare gli elementi che si intendono trasportare, e riuscire a mantenere l’integrità degli oggetti contenuti all’interno delle scatole che sono state preparate. Ma trasportare i mobili e i pacchi che si sono preparati è possibile con le proprie vetture?

Ovviamente la risposta è no. Esistono dei mobili all’interno delle abitazioni, o degli edifici pubblici, che dopo essere stati smontati, alcuni pezzi sono talmente grandi che una comune auto, che sia citycar o monovolume, non riesce a contenere. Per tale motivo è importante riuscire a trovare un’azienda addetta ai traslochi che abbia il servizio noleggio attrezzature o mezzi di trasporto.

Noleggia il mezzo adatto

Nella nostra azienda è possibile scegliere tra la vasta gamma di mezzi idonei al trasporto merce che sono messi a disposizione dei nostri clienti che ne richiedono il noleggio.

Le possibilità di scelta sono innumerevoli, sono presenti veicoli commerciali come furgoni, scale per trasloco, transpallet e muletti che riuscono a trasportare tutto quel che si voglia. Non sempre però questi veicoli sono semplici da guidare, infatti è opportuno richiedere l’aiuto di qualcuno che riesca a gestire la guida o un conducente specializzato nel settore traslochi.